La tua pubblicità qui con Adult-adv.com

Dolce Veleno

• 6 April 2009 - RE DI BASTONI CERCA REGINA DI DENARI

Estratto di racconto erotico di Mark1000 escort Sassuolo (Mo)

Vieni nel mio spazio Mark1000 Sassuolo (Mo) e acquista i miei racconti erotici. Bastano pochi crediti per avere infinite emozioni.

Grazia clicca sull'icona ed entra nella scheda di presentazione di Angelo in cui si dice: “Re di Bastoni cerca Regina di Denari. Angelo escort, 28 anni corporatura atletica, ben dotato, fantasioso, colto e raffinato. Insieme a me potrete esplorare le regioni più remote del mondo dell'eros: masturbazione, rapporto tradizionale, anale, fellatio, cunnilinguo BDSM,(Bondage, Dominazione e Sottomisione, Sadomaso) fetish, gioco di ruoli, travestimento, bukkake giapponese, soffocamento erotico... e molto altro ancora. Cell. +039347... “. Lei da appassionata di giochi di carte e amante e delle battute fulminati come tutte le persone di potere, apprezza subito quel messaggio così intrigante e pensa:

Re di Bastoni cerca Regina di Denari. Possibile? un uomo bello e intelligente che sa essere anche spiritoso?.

 

Quel messaggio le stimolava la fantasia, almeno quanto la sua foto le scatenasse i bassi istinti.

Come scrisse Giulio Cesare a Marzio per riassumere la sua totale e rapida vittoria contro l'esercito di Farnace II a Zela nel Ponto: “Veni, vidi, vici”. Venni, vidi, vinsi.

Sono venuta nel sito giusto, ho visto quello che cercavo e in un batter d'occhio ho avuto di che vincere la noia.

Pensavo che non ci sarei mai riuscita e invece sono bastati pochi istanti.

Mi chiedevo dove fosse il mio re... ecco la risposta.

Grazia digita velocemente sul suo cellulare il numero di Angelo da chiamare e rimane in attesa incominciando a tamburellare le dita della mano sinistra sulla scrivania in segno di impazienza.

Dall'altra parte del telefono una voce calda e suadente risponde:

Sì?

Grazia smette di tamburellare con la mano e la porta fra i capelli per civetteria.

Sto parlando con Angelo?

Sono io.

I miei rispetti Sire, io sono la vostra Regina di Denari...

Ben trovata, Signora.

Come Re di Bastoni ho visto che avete un “grande scettro”!.

La voce di Paolo da suadente si fa imperiosa.

La mia verga è lucente e rappresenta in tutto il suo splendore la mia grandezza.

Come descrivereste il vostro scettro?.

Una cosa che vale tanto oro quanto pesa, perchè su un piatto della bilancia c'è la mia verga e sull'altro il desiderio di ogni donna.

E qual'è questo desiderio?.

Di averla.

Perchè la mettete in piazza?.

Comprami. Io sono in vendita. Con me troverai tutto ciò che non hai mai osato chiedere ad un uomo, perchè sognavi, ma non credevi che un uomo potesse dartelo.

Grazia vuole vedere se è un uomo sicuro di sé e cerca di metterlo in imbarazzo.

In Internet vi mostrate con un fallo enorme, come facevano gli attori nella commedia greca....

Grazia scoppia a ridere compiaciuta della sua battuta, mentre Angelo resta serio.

Nella commedia greca i falli degli attori erano finti e servivano per far ridere il pubblico, il mio invece è vero ed è fatto per far piangere di gioia ogni donna.

Grazia torna seria e prosegue:

La vostra verga la tenete sempre voi?.

No, preferisco “darla” alla mia regina.

Grazia inizia a fare allusioni sul tipo delle sue prestazioni: sega, pompino, feticismo, rapporto tradizionale e anale...

E dove gliela mettete?.

Dovunque voglia: in mano, in bocca, ai piedi, nella vagina, nell'ano... .

Grazia capisce che tra loro due si sta creando una certa sintonia e prosegue:

Quante “palle” ha la vostra nobiltà?.

Ne ho due belle grosse... e sono nobile dentro: un gran signore capace di far sentire ogni donna una vera regina.

Grazia allora pronuncia una frase a doppio senso che dietro il complimento nasconde l'allusione alla pratica del cunnilinguo per vedere fino a che punto Angelo è sveglio.

La lingua la sapete usare davvero bene!

Bene almeno quanto il mio scettro: dove va “lui” arriva anche “lei”.

Grazia per nulla stupita si accorge che Il giovane non si è fatto scappare la battuta e prosegue:

I re un tempo dominavano il mondo... e voi oggi cosa dominate?.

Io domino quell'universo sconfinato chiamato “passione”.

Sentendo quella risposta un fremito attraversa tutto il corpo di Grazia che resta in silenzio.

Una metafora simile, come grande affabulatrice ed esperta comunicatrice, l'aveva usata poco prima lei parlando in pubblico per dare la giusta enfasi al suo discorso.

Per una donna d'affari “l'universo sconfinato” era la globalizzazione mondiale, ma per un gigolò per il quale il business è il sesso quell'universo non poteva essere altro che la passione. Quell'uomo se in fotografia dimostrava di avere un grosso fallo, al telefono le stava conformando di avere anche un grande cervello... e lei era una di quelle donne che aveva sempre creduto che un uomo è tanto più uomo, quanto più pensa era rimasta eccitata dalla grandezza sua mente, non meno che dalle dimensioni del suo pene.

Poi Grazia riprende la conversazione:

I re sposavano la guerra per avere come amante la gloria...

Il letto è il mio campo di battaglia e ogni donna per me si chiama “Gloria”, perchè è sempre una nuova conquista.

Grazia incomincia a prenderci gusto a parlare al telefono con Angelo e decide di addentrarsi nell'argomento alludendo alle pratiche sadomaso.

I re amavano la violenza...

Con me il Sadomaso diventa l'ultimo confine dopo l'estasi e prima dell'oblìo. Il dolore stimola il piacere... e il piacere non è mai abbastanza.

Quell'uomo era più duro dentro di quanto era “massiccio” fuori. Grazia allora passa alle pratiche Dominazione-Sottomisione e dice:

I re sottomettevano i vinti e li facevano schiavi... .

Come Padrone io sottometto le donne e le rendo mie schiave.

E come schiavo?.

Mi sottometto docilmente al volere della mia padrona.

Grazia allora allude al feticismo del piede femminile.

Nella storia tra molti popoli i re erano soliti farsi baciare i piedi dai propri sudditi in segno di supremazia nei loro confronti.

Io preferisco baciare i piedi della mia regina, perchè per darle piacere li considero una zona erogena quanto le altre.

Viene il turno dei giochi dei ruoli.

I re vestivano di porpora ed ermellino...

Io indosso tutti i panni... posso essere il padre come il figlio, il fratello, come il marito, l'amante come lo sposo.

Grazia passa al travestitismo.

Nel Settecento i re portavano le parrucche e si incipriavano come le donne... .

A me piace vedere una donna vestita da uomo per poterla spogliare con gli occhi... poi io sto sotto mentre lei che mi sta sopra mi scopa come se fosse il maschio.

Viene il turno del Bondage.

I re legavano a sé le proprie amanti con il fascino del potere... .

Io lego alle mie donne mani e piedi, poi le bendo e le imbavaglio, per farle provare quel senso d'impotenza che le fa godere.

Grazia allude al bukkake giapponese.

I re sprizzavano gioia da tutti i pori ogni volta che s'infatuavano di una nuova cortigiana... .

Angelo non si scompone e risponde in maniera diretta e brutale:

Io sborro di piacere in faccia alle mie sgualdrine.

Grazia allora diventa curiosa di sentire la risposta sulla pratica del soffocamento erotico.

I re avevano una magnificenza da togliere il fiato... .

Angelo in maniera sempre diretta riisponde:

Io strozzo le donne durante l'orgasmo.

Grazia rimane in silenzio stupita e pensa:

Ricapitoliamo... Rapporto tradizionale, anale, Fellatio, Cunnilinguo, BDSM,(Bondage, Dominazione e Sottomisione, Sadomaso) fetish, gioco di ruoli, travestimento, Bukkake giapponese e soffocamento erotico.

Quell'uomo conosceva davvero i segreti e le tecniche dell'erotismo...

Lei inizia a sentirsi come una bambina in un negozio di caramelle che non sa quale scegliere, perchè le vuole tutte.

(Continua...)

:: Send to a Friend!

About Me

Bastano pochi crediti per avere infinite emozioni

«  December 2019  »
MonTueWedThuFriSatSun
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031 

Links

Home
View my profile
Archivi
Amici
Album foto

Friends

Entry 1 of 1
Ultima pagina | Pag. Successiva
Rivblog.com: leggi i racconti erotici più piccanti della rete! - Powered by Ragazzeinvendita.com - Le ragazze in cam. Scopri come guadagnare on line con noi